• Blog
  • Cos’è il factoring e come funziona?

Cos’è il factoring e come funziona?

Temps de lecture : 4 minutes

Soluzione di finanziamento alternativa per le imprese, il factoring permette di ottenere il pagamento anticipato dei vostri crediti clienti. Si tratta, infatti della versione inglese del factoring. Cos'è il factoring? Quali sono i pro e i contro? Vi diciamo di più in questo articolo.

Factoring: definizione

Il factoring è un processo che consente di rendere disponibili i fondi legati alle fatture dei clienti senza attendere la loro scadenza. Per fare questo, le fatture vengono trasferite ad una società specializzata, denominata factor, che anticipa il pagamento.

In altre parole, il factoring è, quindi, una soluzione di finanziamento a breve termine, che consente a un'azienda di ottenere liquidità senza indebitarsi. Si tratta, quindi, di un’alternativa ai prestiti bancari. In realtà, il factoring non è un prestito.Il factor non viene rimborsato dall’azienda. Viene rimborsato riscuotendo direttamente il pagamento dai clienti alla data di scadenza.

In effetti, si prende cura della riscossione una volta scadute le fatture. Allo stesso tempo, viene prelevata una percentuale sull'importo delle fatture trasferite per costituire un fondo di garanzia. Questo gli permette di proteggersi da possibili debiti non pagati.

A seconda del tipo di factoring, l'azienda può essere tenuta a trasferire al factor tutte o solo una parte delle fatture dei clienti.

Oltre al finanziamento delle fatture, il contratto di factoring comprende diversi altri servizi:

  • Monitoraggio dei crediti,

  • Solleciti ai clienti,

  • Gestione conto clienti,

  • Garanzia sugli insoluti.

A chi si rivolge il factoring?

Il factoring è principalmente rivolto agli operatori B2B. Pertanto, qualsiasi persona fisica o giuridica i cui clienti siano persone fisiche (B2C) non può avere accesso a questo processo.

Il factoring è anche adatto a qualsiasi settore di attività. Quando è apparso per la prima volta, il factoring era rivolto alle grandi aziende. Negli ultimi anni, tuttavia, è diventato più popolare tra le aziende di dimensioni modeste come le microimprese e le PMI.

Il factoring, infine, si adatta ai diversi momenti dell'operatività dell'impresa e si adatta a diversi contesti:

  • In fase di creazione: questa è la fase in cui le startup e le giovani imprese hanno poco capitale. Il factoring consente, quindi, loro di disporre continuamente dei fondi necessari per operare senza dover attendere le scadenze di pagamento.

  • Nei periodi di forte crescita: il factoring consente all'impresa di avere la liquidità necessaria per finanziare la propria crescita.

  • In fase di investimento: il factoring fornisce i fondi necessari per finanziare l'acquisto di materiali o l'assunzione di dipendenti senza mettere a repentaglio il flusso di cassa.

Infine, il factoring è possibile solo per le fatture che sono certe, liquidabili ed esigibili. Questa tecnica finanziaria non è, invece, adatta per fatture relative a richieste di acconti o servizi di manutenzione.

Perché utilizzare il factoring?

Il factoring consente all’azienda di ottimizzare il proprio flusso di cassa. Nel normale funzionamento di un'attività, infatti, dovete attendere dai 30 ai 60 giorni per essere pagati dai vostri clienti.Nel frattempo, potreste aver bisogno di liquidità per pagare i dipendenti, acquistare attrezzature o anche investire.Cedere i vostri crediti clienti ad una società di factoring è, quindi, un buon modo per ottenere i fondi necessari senza doversi indebitare.

Ecco come il factoring può rivelarsi una soluzione interessante in uno dei seguenti casi pratici:

  • In caso di necessità occasionale di liquidità.

  • Nell’ottica di diversificare le proprie fonti di finanziamento. Il factoring è particolarmente interessante per le microimprese/PMI che hanno difficoltà nell'ottenere prestiti bancari.

  • Per finanziare gli investimenti.

D'altra parte, abbiamo visto che il factoring comprende altri servizi, tra cui la gestione dei conti clienti. Questa è, quindi, una soluzione che consente di subappaltare la gestione dei conti clienti per aumentare la produttività in azienda.

Come funziona il factoring?

Il primo passo è che l’azienda scelga un factor in base alla sua reputazione ma anche al suo settore di attività.Da parte sua, prima di accettare fatture da un'azienda, il factor analizza il suo portafoglio clienti per misurare i rischi.In caso di convalida da parte del factor, viene concluso un contratto di factoring. L'azienda deve informare i propri clienti dell'esistenza di un contratto di factoring.

Ecco, passo dopo passo, il processo di un contratto di factoring:

  • Ricevete degli ordini dai vostri clienti.

  • Chiedete alla vostra società di factoring l'importo della garanzia offerta per il cliente in questione. Ciò potrebbe essere soggetto a negoziazione.

  • Evadete l'ordine: consegna o prestazione del servizio al cliente;

  • Preparate una fattura con la menzione della surrogazione per informare il cliente che dovrà pagarlo direttamente al factor. Questa formalità di notifica al cliente della società non è necessaria in caso di factoring confidenziale. Questo tipo di factoring ha proprio lo scopo di non rivelare ai clienti l'esistenza del contratto di factoring.

  • Inviate le fatture al factor man mano che vengono emesse, specificando le scadenze di pagamento.

  • In cambio di questa cessione di fattura, il factor vi anticipa fino al 90% dell'importo delle fattura cedute. Detrae, infatti, le sue commissioni oltre alle trattenute di garanzia.

  • Alla data di scadenza, il cliente paga la fattura direttamente al factor.

I vantaggi del factoring

Il factoring implica diversi vantaggi:

  • Esternalizzazione della gestione dei conti clienti. Il factoring consente, quindi, di risparmiare tempo e produttività perché il personale può essere assegnato a compiti ad alto valore aggiunto.

  • Trasferimento del rischio di mancati pagamenti al factor. Una volta trasferite le fatture al factor, gli vengono trasferiti anche i rischi di mancato pagamento. Il factoring, infatti, prevede una componente di assicurazione del credito. Pertanto, in caso di mancato pagamento, il factor è coperto tramite il fondo di garanzia che costituisce.

  • Liquidità immediata. Normalmente un’azienda deve attendere un certo periodo di tempo prima di recuperare i propri crediti. Il termine di legge varia dai 30 ai 60 giorni. Nel frattempo, però, potrebbe trovarsi a corto di liquidità. Il factoring è un modo per rimediare a questo e quindi di finanziare il BFR.

  • Un'alternativa ai prestiti bancari. Startup o micro imprese/PMI potrebbero avere difficoltà ad ottenere credito. Il factoring è quindi un'alternativa all'ottenimento di fondi quando necessario.

  • Una soluzione per evitare gli effetti dannosi dei ritardi nei pagamenti.

  • Una soluzione che ti permette di migliorare il tuo DSO (tempo medio di incasso) ed evitare così scoperti bancari e aggi.

Gli svantaggi del factoring?

Il factoring presenta anche degli svantaggi:

  • Il factor può richiedere un fatturato minimo pena l’applicazione di sanzioni. Bisogna, quindi, fare attenzione nel leggere attentamente il contratto prima di optare per il factoring. È, inoltre, necessario valutare attentamente i benefici e i potenziali rischi.

  • Un processo che può essere costoso. Il factor valuta la sua commissione in base al livello di rischio che si assume. Più i vostri clienti sembrano rischiosi e possono esporre a insoluti, maggiore sarà la loro commissione.

  • Criteri di selezione rigorosi. Prima di accettare un'azienda come aderente, il factor analizza la sua situazione. Pertanto, non tutte le aziende possono accedere al factoring a causa di questa rigorosa selezione.

Quanto costa il factoring?

Il factoring combina diversi servizi: finanziamento delle fatture e gestione dei clienti. Il costo del factoring comprende quindi diversi elementi:

  • La commissione di factoring. Viene utilizzata per remunerare il factor per la gestione dei crediti. Si tratta di una percentuale compresa tra lo 0,2 e il 2% del fatturato trasferito.

  • La commissione finanziaria. Ha lo scopo di remunerare il factor per l'anticipo in contanti che paga. Viene calcolata sulla base dell'Euribor a 3 mesi e in funzione dell'importo e della durata del contratto di factoring. Il suo importo ammonta a circa il 4% dell'importo delle fatture trasferite.

  • Costi aggiuntivi. Si tratta dei costi legati a servizi eccezionali o non ricorrenti forniti dal factor, quali:

    • Spese di iscrizione,

    • Commissioni di finanziamento eccessive,

    • Spese di verifica,

    • Spese di notifica al cliente,

    • Etc.

Quando si parla del costo di factoring è fondamentale menzionare i fondi di garanzia. Si tratta di una detrazione effettuata dal factor sull'importo delle fatture trasferite per tutelarsi in caso di fatture non pagate.

 

Hero: un’alternativa al factoring per rafforzare il cash flow di un’azienda

Hero è una soluzione di pagamento e un'alternativa meno costosa e pratica che sfrutta il factoring.In effetti, consente di ottenere il pagamento dei crediti clienti entro 24 ore dalla loro emissione. Si tratta di una soluzione rivolta in particolare alle micro imprese e PMI B2B e che, quindi, si adatta pienamente alle loro esigenze.

Inoltre, Hero offre due tipi di strumenti di pagamento: pagamento differito e pagamento frazionato.Così potete proporre ai vostri clienti il ​​pagamento posticipato (dopo 30-60 giorni) o in 3 o 4 rate. E questo, senza timore di possibili conseguenze spiacevoli sul vostro flusso di cassa. La piattaforma, infatti, vi anticipa l’importo delle fatture il giorno successivo.

Potete beneficiare degli stessi termini di pagamento anche nei rapporti con i vostri fornitori. In altre parole, pagare le fatture dei vostri fornitori in più rate o posticipare senza timore di danneggiare i vostri rapporti commerciali. La piattaforma anticipa anche i pagamenti ai vostri fornitori.

In conclusione, il factoring è quindi una soluzione di pagamento che consente all’impresa di beneficiare, in caso di necessità, di liquidità immediata.Tuttavia, come le banche, anche le società di factoring pongono condizioni rigorose di accesso. Soluzione di factoring moderna e digitalizzata, Hero è una soluzione che democratizza l'accesso a questa tecnica finanziaria.

Écrit par

Valentin Orrù

Head of Growth

08/01/2024

Enfin le paiement pro que vos clients attendent vraiment.