• Blog
  • Qual è il tasso per un prestito alle aziende quest'anno? Come ottenerlo?

Qual è il tasso per un prestito alle aziende quest'anno? Come ottenerlo?

Temps de lecture : 4 minutes

I tassi dei prestiti alle imprese sono legati ai tassi Euribor (tassi di mercato). I prestiti bancari sono una delle forme di finanziamento più comuni per le imprese: se anche voi state pensando di accendere un prestito, scoprite tutte le informazioni essenziali in questo articolo.

Quali saranno i tassi dei prestiti alle imprese nel 2023?

Nel 2023, i tassi sui prestiti alle imprese saranno in media del 4,28%. Il tasso sarà compreso tra il 4% e l'8% a seconda della natura del progetto.

Questi tassi, osservati nella seconda metà dell'anno (3° trimestre 2023), mostrano una chiara tendenza al rialzo.

Quale sarà la difficoltà  per ottenere un prestito per le imprese nel 2023?

Questi prestiti possono essere costosi e restrittivi: esistono alternative più flessibili.

Quali sono i tassi di riferimento per un prestito alle imprese?

I tassi dei prestiti alle imprese si basano su diversi indici di riferimento:<a98

  • Eonia / Ester: media dei tassi del mercato interbancario in euro. Aggiornato quotidianamente, è calcolato dalla Banca centrale europea. L'Eonia è stato sostituito dall'Ester nel 2022.

  • Euribor: tasso medio al quale le principali banche europee si prestano reciprocamente denaro nella zona euro.

  • Tasso base bancario: il tasso di interesse minimo che una banca può concedere per un prestito ad un’azienda. Viene regolato in base a vari criteri, quali il cliente, la durata del prestito, l'attività, ecc.

  • Tasso legale: tasso di interesse stabilito dal legislatore. Viene utilizzato per calcolare gli interessi di mora dovuti da un debitore inadempiente dopo una messa in mora.

  • Tasso di usura: tasso massimo a cui può essere concesso un prestito. Viene calcolato trimestralmente dalla Banque de France.

Per illustrare le variazioni di questi indici, prendiamo l'esempio dell'Euribor. La sua fluttuazione influenza direttamente i tassi di interesse sui prestiti alle imprese.

Grafico Euribor fonte : euribor-rates.eu

Come cambieranno i tassi sui prestiti alle imprese?

I tassi dovrebbero rimanere stabili nel 2024, per poi iniziare a scendere lentamente dal 2025. Questa previsione è sostenuta dalla Banca Centrale Europea, che prevede un calo dell'inflazione dal 5,6% nel 2023 al 2,1% nel 2025.

Inoltre, la crescita economica dell'Eurozona dovrebbe aumentare gradualmente, raggiungendo l'1,5% nel 2025.

Fattori che influenzano i tassi dei prestiti alle imprese

I tassi sui prestiti alle imprese non sono stabiliti a caso. Sono il risultato di una combinazione di fattori interni ed esterni che influenzano le decisioni delle banche.

Ecco i principali fattori che influenzano il vostro tasso di interesse:

  • Profilo del mutuatario

La credibilità e la solidità finanziaria dell'azienda influiscono sul tasso offerto. Un'azienda con una buona storia creditizia (nessun problema di rimborso) e una solida situazione finanziaria (fatturato e utili competitivi) potrebbe ottenere un tasso più favorevole. Più basso è il rischio per la banca, più basso è il tasso.

  • Congiuntura economica

I tassi sono influenzati da fattori quali l'inflazione e la politica monetaria. Durante una recessione, i tassi potrebbero aumentare a causa dei maggiori rischi economici. Ma soprattutto, in periodi di inflazione, le banche centrali aumentano i tassi di riferimento, e quindi il vostro tasso bancario.

  • Durata e importo del prestito

I prestiti più lunghi o di importo maggiore possono avere tassi diversi. Un prestito di 10 anni potrebbe avere un tasso più alto rispetto a un prestito di 5 anni, a causa del rischio su un periodo più lungo.

È importante notare che i tassi dei prestiti possono essere classificati in due categorie principali:

  • Tasso fisso

Il tasso di interesse rimane costante per tutta la durata del prestito. Offre la prevedibilità dei rimborsi, ma a volte può essere leggermente più alto all'inizio.

  • Tasso variabile

Il tasso di interesse può variare in base alle condizioni di mercato. Questo può offrire tassi inizialmente più bassi, ma con il rischio che i rimborsi aumentino in caso di aumento dei tassi di mercato.

Valutazione dell'idoneità e preparazione della domanda di finanziamento

L'ottenimento di un prestito dipende in larga misura dalla qualità della domanda presentata alla banca. Ecco come sfruttare al meglio le vostre possibilità.

Una domanda ben strutturata è essenziale per ottenere un prestito per l’impresa. Deve permettere all’operatore bancario di capire e credere nel vostro progetto.

5 criteri essenziali per il vostro progetto:

  • La domanda deve essere reale e quantificata (dovete essere in grado di dimostrare un fatturato).

  • Il progetto deve essere tecnicamente realizzabile entro i tempi previsti.

  • Il progetto deve essere fattibile e redditizio

  • Il team deve essere motivato e competente

  • Il business plan deve essere solido, con una previsione, un piano d'azione e le risorse previste.

Struttura finanziaria

L'importo del prestito richiesto deve essere realistico e ben giustificato. Verranno studiati gli indici finanziari, come il WCR e il flusso di cassa. È fondamentale non sottovalutare i requisiti del flusso di cassa.

Business Plan

Questo documento raggruppa tutti gli elementi relativi al progetto. Deve riguardare il mercato di riferimento, il team che sta dietro al progetto e il finanziamento. Sono essenziali uno studio di mercato, una descrizione del prodotto o del servizio e una previsione finanziaria (per almeno 3 anni, o per la durata del prestito).

Cosa si può finanziare con un prestito alle imprese?

Un prestito per aziende offre una grande flessibilità per soddisfare le esigenze aziendali:

  • Acquisto di beni materiali

Macchinari, veicoli o attrezzature necessari per la gestione dell'attività.

  • Acquisizione di beni immateriali

L'acquisto di licenze, brevetti o marchi che aggiungono valore all'attività.

  • Fabbisogno di capitale circolante

Per coprire le spese correnti come stipendi, affitti o acquisti di materie prime.

  • Acquisto o affitto di locali commerciali

Finanziare un trasloco o l'apertura di un nuovo punto vendita.

  • Rilevamento di un'attività

Fornire i fondi necessari per l'acquisto di un'azienda esistente.

  • Investimento strategico

Espansione internazionale, lancio di nuovi prodotti o altre iniziative strategiche.

Errori da evitare nella preparazione della domanda di finanziamento

Quando preparate una domanda di prestito per aziende, alcuni errori possono compromettere le vostre possibilità di ottenere il finanziamento desiderato. Ecco i più comuni:

  • Informazioni finanziarie insufficienti

Non fornire sufficienti dettagli finanziari può essere visto con sospetto dalle banche.

  • Business plan poco convincente o incompleto

Un business plan vago o incompleto non rassicura sulla fattibilità del vostro progetto.

  • Mancanza di garanzie o fideiussioni personali

Gli istituti di credito cercano riscontri per verificare che il prestito sarà rimborsato. L’assenza di garanzie può rappresentare un ostacolo. Tra queste figurano polizze assicurative, ipoteche sugli immobili e garanzie sul patrimonio dell’imprenditore/ dirigente.

  • Non prepararsi alle domande del finanziatore

È fondamentale essere pronti a rispondere a tutte le potenziali domande dell'istituto di credito per dimostrare che avete pensato bene alla vostra richiesta di finanziamento.

  • Presentazione disorganizzata della domanda di finanziamento

Un fascicolo mal organizzato o disordinato può dare una prima impressione negativa.

Come negoziare il tasso di un prestito per aziende?

Ottenere il miglior tasso su un prestito per imprese richiede spesso un'abile negoziazione. Ecco alcune strategie per ottenere un tasso di interesse vantaggioso:

  • Rivolgersi alla concorrenza: confrontare le offerte di diverse banche può darvi un vantaggio in fase di negoziazione. Se una banca sa che avete altre opzioni, sarà più propensa a offrirvi un tasso migliore.

  • L'impatto del rapporto con il vostro operatore di banca: un rapporto solido e di fiducia con il vostro operatore di banca può essere un vantaggio importante. Se avete uno storico positivo con la vostra banca, questa potrebbe offrirvi condizioni più favorevoli.

  • Usare i simulatori online: Prima di incontrare il vostro consulente finanziario, provate dei simulatori. Essi stimano i tassi attuali e rafforzano la vostra posizione negoziale.

  • Utilizzare un broker: negozia il tasso in cambio di una commissione.

Si deve ricorrere a un broker per un prestito all’azienda?

Il ricorso a un broker può essere un'opzione eccellente per alcuni imprenditori. Ecco perché:

  • Risparmio di tempo

Il broker conosce il mercato e può individuare rapidamente le offerte migliori per la vostra situazione.

  • Competenza

Un broker esperto può consigliarvi la migliore strategia di finanziamento e aiutarvi a evitare le insidie più comuni.

  • Potere negoziale

I broker hanno spesso rapporti consolidati con diversi istituti di credito, il che può dare loro un vantaggio nelle trattative.

  • Velocità

Se vi rivolgete alle banche da soli, i tempi possono essere lunghi. Spesso i tempi sono più brevi con un broker.

Quali sono le alternative ai prestiti bancari tradizionali per le imprese?

Ecco alcune alternative ai tradizionali prestiti bancari per le imprese:

Hero

Herosi posiziona come soluzione di finanziamento all'avanguardia per i professionisti. Per le vostre esigenze di flusso di cassa, potete finanziare le fatture dei fornitori e accelerare gli incassi dei clienti:

  • Hero Extra Cash anticipa i pagamenti delle fatture dei vostri fornitori a 30 o 60 giorni.

  • Hero Cash accelera e assicura gli incassi dei vostri clienti.

  • Hero Checkout facilita il pagamento dei vostri clienti B2C e B2B sul vostro sito web (pagamento differito o a rate).

Hero vi permette di essere flessibili, lasciandovi scegliere quali fatture e quali clienti finanziare (a differenza di molte banche, che vi obbligano a finanziare tutte le vostre fatture).

Tutti i prodotti sono senza impegno.

Non c'è un importo minimo da finanziare.

Conclusione: i tassi dei prestiti alle imprese

Assicurarsi un prestito all’azienda a un buon tasso può sembrare complesso. Ma con la giusta preparazione e la conoscenza delle diverse opzioni disponibili, è possibile trovare la soluzione finanziaria adatta alle proprie esigenze.

Per le PMI, la maggior parte delle richieste di credito riguarda esigenze di finanziamento a breve termine.

Ma la maggior parte delle banche preferisce le aziende più grandi.

Hero offre un'alternativa a chi cerca soluzioni di finanziamento diverse dai tradizionali prestiti bancari. La nostra soluzione consente alle imprese di tutte le dimensioni di finanziare il proprio flusso di cassa.

Domande frequenti:

Chi può richiedere un prestito per azienda?

Qualsiasi azienda, sia essa una start-up, una PMI o una grande società, può richiedere un prestito alle imprese, a seconda della sua affidabilità creditizia e del suo progetto.

Come convincere il vostro operatore bancario a fornirvi un prestito aziendale?

Presentate un solido dossier, un business plan dettagliato, dimostrate la fattibilità del vostro progetto e assicuratevi di avere una buona gestione finanziaria.

Come posso ottenere un prestito senza passare per una banca?

Potete esplorare il crowdfunding, gli investitori privati, il debito privato o piattaforme come Hero per ottenere finanziamenti al di fuori del sistema bancario tradizionale.

Qual è la durata di un prestito per impresa?

La durata media di un prestito alle imprese varia da 2,4 anni per esigenze di cassa a breve termine a 16 anni per un prestito immobiliare (fonte: BCE).


Écrit par

Valentin Orrù

Head of Growth

17/10/2023

Enfin le paiement pro que vos clients attendent vraiment.