Rejoignez Hero et inscrivez vous en liste d’attente ici
Rejoignez Hero et inscrivez vous en liste d’attente ici
Image
Produits
arrowUp
Produits
backIcon
Blog

Finanziamento non diluitivo: quali sono le opzioni disponibili?

Finanziamento non diluitivo: quali sono le opzioni disponibili?

Temps de lecture : 5 minutes

mprenditori, la diluizione della vostra azienda con una raccolta fondi vi preoccupa? In questo articolo esaminiamo le possibilità di finanziamento non diluitivo, un'alternativa che vi permette di raccogliere risorse finanziarie senza cedere una quota della vostra azienda. Esamineremo le diverse opzioni disponibili.

Che cos'è il finanziamento non diluitivo?

Il finanziamento non diluitivo consente agli imprenditori di raccogliere fondi senza diluire la proprietà o il controllo della propria azienda.

Si tratta di un'opzione interessante per mantenere il pieno controllo sulla visione e sulla direzione dell'azienda.

Quali sono le differenze tra finanziamenti non diluitivi e diluitivi?

A differenza del finanziamento diluitivo, in cui si vende una quota della società in cambio di capitale, il finanziamento non diluitivo consente di mantenere tutto il capitale e di accedere ai fondi necessari.

Il finanziamento diluitivo prevede generalmente la raccolta fondi (business angels o fondi di venture capital). Il finanziamento non diluitivo assume la forma, ad esempio, di un prestito bancario o di un contributo in fondi propri da parte dei soci.

FinanziamentoVantaggi Svantaggi
Non diluitivoNessuna perdita di controllo, nessuna partecipazione agli utili Meno capitale disponibile, criteri di ammissibilità rigorosi
Diluizione Maggiore potenziale di raccolta fondi, competenze e rete di investitori Perdita di controllo, partecipazione agli utili


Quali sono le opzioni di finanziamento non diluitivo?

Le opzioni di finanziamento non diluitivo sono molteplici:

  • Capitale proprio

  • Love money

  • Credito alle imprese da parte di una banca

  • Factoring

  • Sovvenzioni pubbliche

  • Crowdlending

  • Royalties

Vediamo alcune delle più importanti.

Capitale proprio e love money

Il capitale proprio è il risparmio personale che investite nella vostra attività.

Il "love money", invece, è il denaro prestato da familiari e amici che credono nel vostro progetto. Questi fondi sono spesso il primo capitale che un imprenditore raccoglie.

Prestiti bancari

I prestiti bancari tradizionali sono un'altra forma di finanziamento non diluitivo. 

Questo metodo di finanziamento è spesso preferito per la sua chiara struttura di rimborso e la mancanza di diluizione del capitale. Tuttavia, richiede una buona salute finanziaria e una solida storia creditizia.

Factoring

Il factoring è un'opzione in cui un'azienda vende le proprie fatture a una terza parte, spesso una società di factoring, che fornisce liquidità immediata.

Ciò consente agli imprenditori di continuare a gestire la propria attività senza attendere il pagamento dei clienti. Si tratta di un'opzione particolarmente utile per le imprese che hanno cicli di vendita lunghi ma hanno bisogno di liquidità per mantenere le loro attività.

Tuttavia, le offerte proposte dalle banche sono spesso restrittive :

  • Nessuna flessibilità

  • Necessità di vendere tutte le fatture

  • Riservato alle aziende di una certa dimensione

  • Burocrazia macchinosa

Hero offre un più moderno "Accelerated Payout", una soluzione che fornisce liquidità veloce e flessibile, senza i vincoli delle offerte bancarie.

Gli imprenditori possono scegliere liberamente quali fatture finanziare, con tassi trasparenti.

Sovvenzioni pubbliche

Le sovvenzioni sono fondi a fondo perduto erogati dal governo o da organizzazioni.

Il prestito d’onore è un esempio concreto di sovvenzione pubblica che si distingue per la sua accessibilità agli imprenditori. Concesso senza richiedere garanzie o fideiussioni personali, offre una spinta finanziaria in aggiunta ad altri finanziamenti. Ad esempio, prestiti d'onore senza interessi, consentendo alle imprese in fase di avviamento e di acquisizione di incrementare i finanziamenti bancari.

Un altro esempio: il Credito d'imposta per la ricerca e sviluppo, che consente una riduzione fiscale per le spese di R&S. Tuttavia, è necessario anticipare le spese prima di ricevere l'importo l'anno successivo: è necessario un finanziamento intermedio.

Crowdfunding

Il crowdfunding, o prestito collettivo, è un meccanismo con cui gli imprenditori prendono in prestito denaro direttamente da un gruppo di piccoli investitori.

Molte piattaforme facilitano questi accordi per il finanziamento dei progetti e alcune sono specializzate in determinati settori, tipi di finanziamento e dimensioni dell’azienda.

Revenue Based Financing e royalty financing

Il finanziamento basato sul fatturato (RBF) e il royalty financing implicano il rimborso del capitale investito attraverso una percentuale dei redditi mensili dell'azienda, garantendo così la flessibilità del rimborso.

I finanziamenti RBF e royalty sono particolarmente adatti alle imprese con redditi prevedibili e ricorrenti, come ad esempio:

  • Aziende SaaS

  • Aziende di e-commerce

  • Creatori esperti di contenuti 

La flessibilità dei rimborsi legati al reddito rende questa opzione interessante: nei periodi di calo del reddito, anche i rimborsi vengono ridotti.

Facciamo l'esempio di un'azienda di e-commerce di arredamento che ha ottenuto un finanziamento di 200.000 euro tramite RBF. Si impegna a rimborsare il 10% del suo reddito mensile. Se il suo reddito mensile è di 50.000 euro, quel mese rimborserà 5.000 euro. I rimborsi continuano fino al completo rimborso del prestito. In questo modo i rimborsi rimangono gestibili, in linea con le fluttuazioni del reddito dell'azienda.

Se questo venditore online fa la scelta delle royalties, il rimborso è leggermente diverso: viene definita anche una percentuale del reddito (ad esempio il 10%). Tuttavia, i pagamenti vengono effettuati su un periodo definito (ad esempio, 5 anni). L'importo totale rimborsato può quindi essere molto inferiore o superiore all'importo preso in prestito. Ad esempio, se il rivenditore online raggiunge un fatturato di 4 milioni di euro in 5 anni, pagherà 400.000 euro di royalties (ossia il doppio del finanziamento).

Oltreoceano, piattaforme come SaaS Capital e Lighter Capital offrono RBF.

In Italia, Hero offre soluzioni di finanziamento basate sul reddito: rivolgetevi ai nostri consulenti.

In Europa esistono altre piattaforme: Silvr e Karmen offrono prestiti a breve termine in RBF, mentre Look&Fin e Sowefund offrono soluzioni di crowdfunding basate sulle royalties.

Quale finanziamento non diluitivo scegliere in base allo stadio di sviluppo della vostra startup?

La scelta del finanziamento dipende dalla fase di sviluppo della vostra azienda.

Quale tipo di finanziamento non diluitivo è adatto a una start-up in fase di avviamento?

Quando la vostra start-up è ancora in fase di avvio, le opzioni di finanziamento sono spesso limitate a causa dell'elevato rischio di insolvenza e dell'assenza di entrate stabili.

Il love money e i fondi propri sono le soluzioni più accessibili.

Quale tipo di finanziamento non diluitivo è adatto a una start-up nelle prime fasi della sua crescita?

In questa fase, la vostra start-up ha convalidato il suo prodotto o servizio e sta iniziando a generare entrate.

Il fabbisogno di capitale circolante aumenta e diventa difficile da finanziare: è necessaria una soluzione flessibile e rapida.

Se questo è il vostro caso, Hero è il partner finanziario giusto per voi:

  • Hero Extra Cash vi permette di ottenere un anticipo sui pagamenti delle fatture dei vostri fornitori.

  • Con Hero Cash, la ricezione e la garanzia degli incassi dei vostri clienti è ottimizzata con pagamenti senza ritardi e garantiti.

  • Hero Checkout facilita il processo di pagamento dei vostri clienti B2C e B2B sul vostro sito web, offrendo opzioni di pagamento differito o in più rate (BNPL).

L'approccio di Hero si caratterizza per la sua flessibilità. Avete la libertà di scegliere specificamente le fatture e i clienti che volete finanziare.

Quale finanziamento non diluitivo per una startup che si espande in nuovi mercati?

In questa fase, la vostra start-up ha un fatturato di diverse decine di milioni di euro: è pronta per espandersi e conquistare nuovi mercati. Le vostre esigenze di finanziamento stanno diventando maggiori:

  1. Un prestito bancario può essere un'opzione valida, a condizione che l'azienda possa dimostrare la propria redditività e la capacità di rimborsare il prestito.

  2. Per i profili meno apprezzati dalle banche, anche il Revenue Based Financing è un'opzione interessante, in quanto offre una maggiore flessibilità.

 

Quale finanziamento non diluitivo per le PMI?

Per le PMI con un modello di business consolidato e redditi più prevedibili, il factoring può essere una soluzione valida.

Questa soluzione offre un accesso immediato ai fondi sulla base delle fatture in sospeso, aiutando le imprese a far fronte ai loro obblighi finanziari senza ritardi.

Le banche hanno molti esigenze per il factoring. Scoprite di più sull'offerta senza vincoli di Hero.

Quali sono le migliori piattaforme di finanziamento non diluitivo?

Ecco alcune piattaforme che si distinguono per le loro soluzioni innovative:

  • Hero: specializzata in finanziamenti per cassa e facilitazione dei pagamenti, Hero fornisce un accesso rapido alla liquidità con vincoli minimi.

  • Silvr: offre opzioni di finanziamento basate sul reddito, caratterizzate da rimborsi flessibili.

  • Unlimitd: si distingue per i prodotti semplici. Riservato all’e-commerce.

Per concludere, la scelta della giusta strategia finanziaria è essenziale per la crescita. Con Hero, il finanziamento non diluitivo viene presentato come una soluzione ideale, che combina la flessibilità e la conservazione dell'autonomia delle aziende.

Écrit par

Valentin Orru

Head of growth

13/06/2024